Quanto dura un Pannello Fotovoltaico

Qualsiasi materiale o prodotto ha una durata ed anche i pannelli fotovoltaici non sono da meno. Quando parliamo di durata significa per quanti anni è garantito il loro funzionamento. Diciamo subito che potrebbe non esserci un limite, i moduli solari potrebbero funzionare per parecchi decenni, sia quelli economici che quelli ad alta efficienza, quello che però è sicuro è che si degradano, ovvero che la loro produzione di energia elettrica cala ogni anno, indistintamente dal loro uso.

Non c’è uno storico, un precedente sui pannelli fotovoltaici per dare con esattezza un valore alla loro durata visto che impianti vecchi di 30 o 40 anni non ce ne sono sui nostri tetti, o se esistono hanno una tecnologia un po’ obsoleta. Se però date un’occhiata in giro per la rete potrete scoprire impianti vecchi di 60 anni ancora attivi.

La maggiorparte dei produttori mondiali di pannelli fotovoltaici da’ comunque una garanzia di 5 o 10 anni sui difetti del prodotto mentre di 20 o 25 anni sull’ 80% di potenza erogata a partire dalla prima installazione. Significa che l’efficacia di produrre energia elettrica di un pannello cala ogni anno dello 0,8%.

Probabilmente però potrete avere in casa una vecchia calcolatrice a celle solari, magari degli anni 80, sono passati 40 anni da allora, siamo sicuri che la troverete ancora funzionante.

POTREBBE INTERESSARTI : costi pannelli fotovoltaici , quanto si spende per un impianto

I test eseguiti:

 

il Cet,Centre for Alternative Technology, in Inghilterra ha effettuato una prova, il testo è visitabile a questo indirizzo. Un impianto fotovoltaico installato nel 1997, composto da 180 pannelli, è stato controllato dopo 13 anni, nel 2010. E’ stato eseguito un cosiddetto “test flash” per ogni singolo modulo per stabilire la quantità di potenza erogata rispetto ai 75 watt di partenza che risultavano nel 1997 .

Il risultato è stato in media di 68.5W, solo il 9% in meno dopo 13 anni (si tratta circa dell’ 0,7% all’anno di abbassamento). Ci sono state differenze tra i singoli pannelli, ma anche le potenze più basse non sono mai andate sotto i 60 watt, per un 20% di riduzione.

Altro test: La Supsi, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, ha installato sul proprio tetto nel 1982 un impianto da 10kW. I ricercatori hanno analizzato le prestazioni dei pannelli nel 2002 pubblicando i risultati in un articolo scientifico. L’impianto fotovoltaico è stato installato con 288 moduli monocristallini e una potenza nominale dell’impianto iniziale di 10.7kW, con una media di 37W nominale di picco per modulo.

POTREBBE INTERESSARTI : produzione pannello fotovoltaico , quanta energia è in grado di produrre

È interessante notare che quando i pannelli sono stati testati nel 1983, la potenza di picco in uscita aveva una media di 34 Watt, il 9% inferiore alla potenza nominale di quella iniziale. Questo forte calo iniziale è normale, accade anche con i moderni pannelli e una perdita del 5% nel corso dei primi 12 mesi non è rara.

durata-pannello-fotovoltaico

Quando i pannelli sono stati testati nel 2002, la potenza di picco media dei pannelli era di 32.9W , un 11% inferiore al valore nominale del 1982 e solo del 3,2% inferiore al valore misurato nel 1983. In altre parole, tra il 1983 e il 2002 il picco di pannelli di uscita si era degradato di circa il 0,2% all’anno a partire dal 1983 (0,5% all’anno contro iniziale nominale).

La durata di un impianto fotovoltaico viene solitamente calcolata in base alla durata dei suoi moduli. Tuttavia, l’elemento più delicato di un sistema connesso alla rete non è il modulo stesso, ma le parti elettroniche e di potenza, insieme agli elementi di protezione da sovratensione.

A metà della vita utile di un sistema è spesso necessario sostituire l’inverter, eseguire lavori di ristrutturazione o modificare varie parti elettroniche.

Leave a Reply